Orte. Due ragazze nomadi di 25 e 19 anni con un bambino in fasce distraggono il proprietario e rubano in un forno. Il furto è avvenuto ieri intorno alle 13, le due si sono introdotte nel negozio della cittadina viterbese e approfittando dell’orario inusuale hanno iniziato a distrarre il proprietario. L’uomo, un 37enne del posto, ha tenuto sotto controllo la cassa ma non ha badato al suo telefono cellulare che era appoggiato lì vicino. Così le due non potendo arrivare ad altro sono riuscite ad portarlovia  e poi hanno abbandonato il negozio. Passati circa 15 minuti il commerciante si è accorto della mancanza del cellulare ed immediatamente ha dato l’allarme al 112. Accorsi sul posto i militari hanno ricevuto la denuncia dell’uomo con una descrizione delle due ragazze. Sono bastati 10 minuti di ricerche e gli uomini dell’Arma le hanno rintracciate ancora nella città che tentavano di allontanarsi con i mezzi pubblici per far perdere le proprie tracce. carabinieri gazzella 4Le due donne, già conosciute alle Forze dell’Ordine per reati specifici, sono state dichiarate in stato di arresto per furto aggravato e sono state immediatamente tradotte presso il Tribunale di Viterbo per essere sottoposte al rito direttissimo innanzi all’Autorità giudiziaria competente.