Roma. Venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 maggio la sede romana di Eataly (Piazzale XII Ottobre) si trasformerà in un vero e proprio Porto e celebrerà, come unico protagonista, “il mare” in tutte le sue diverse ricchezze, sapori e colori che ci accompagneranno in un percorso enogastronomico e culturale. Nella tre giorni ce ne sarà davvero per tutti i gusti e passioni: dalle degustazioni gratuite per promuovere produttori nostrani ed assaporarne le eccellenze ai piatti a tema proposti dagli chef dei ristorantini di Eataly, per passare agli aperitivi a base di pesce crudo accompagnati da un “mare diVino” con oltre 20.000 etichette proposte dall’enoteca di Eataly, fino ad arrivare, per i veri cultori, alle aste per comprare pesce fresco a prezzi d’ingrosso (area pescheria venerdì alle 17.30 e sabato alle 11.30 e alle 17.30). L’attenzione verrà posta non solo al mare da gustare, ma anche a quello da ammirare, conoscere ed ascoltare. Uno spazio verrà dedicato infatti all’esposizione di opere realizzate da artigiani, una vera e propria passeggiata d’arte in cui sarà possibile anche acquistare manufatti ispirati al mare. Oltre alla mostra artigianale, ci sarà tempo anche per imparare approfondendo le proprie conoscenze sulle prelibatezze marine partecipando a corsi a tema, laboratori e cooking show degli chef professionisti. Ad arricchire la passeggiata tra sapori ed arte si uniranno anche band italiane emergenti che proporranno performance live di musica popolare nostrana. Nella serata conclusiva di domenica 25 maggio, non da ultimo, si potrà unire il mangiar bene con un’iniziativa per il sociale. Eataly propone, infatti, la cena/sfida di beneficenza tra lo chef da strada romano, Gabriele Rubino in arte Chef Rubio, e Cuochi Senza Barriere, “l’associazione che con la buona cucina va incontro al sociale” come recita il pay off della ONLUS. I componenti delle due squadre saranno i ragazzi affetti da sindrome di Down che hanno portato a termine con successo un corso di cucina organizzato proprio dal team di Cuochi Senza Barriere. Due menu, oggetto della sfida, stessi ingredienti rivisitati in diverse chiavi interpretative. Ogni cliente, con una quota di 50€, avrà la possibilità di scegliere 4 portate tra i piatti presentati dalle due squadre e, come accade per le ormai note sfide alla “Master Chef”, ogni piatto corrisponderà ad un punto per la squadra che lo ha realizzato. Qualunque sia l’esito della gara, sarà comunque una vittoria per entrambi i team. Tutto il ricavato, infatti, verrà devoluto al progetto DOMUS dell’Associazione Italiana Persone Down di Roma e alla Fondazione Italiana Verso il Futuro. Per dettagli sul menu della cena di beneficienza e sul programma dell’evento: www.eataly.it Elena GuerraFESTIVAL DEL MARE