Viterbo. Faceva shopping utilizzando soldi falsi. I carabinieri del nucleo Investigativo di Viterbo, al termine di un’articolata attività info investigativa, l’hanno arrestata. Nei guai è finita una donna romena di 35 anni residente in città, ritenuta responsabile del reato di detenzione e spendita di banconote false. La donna, nel corso della perquisizione della sua abitazione, è stata trovata in possesso di 29 banconote da 100 EUR tutte riportanti la stesso numero di serie, nonché un apparecchio elettronico per la verifica dell’autenticità delle banconote. Il WCENTER 0PESADSJBZ -denaro, ben contraffatto, sarebbe stato smerciato in tutta la città di Viterbo. La donna su disposizione dell’A.G. è stata sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. La predetta operazione di polizia è solo l’ultima di una lunga serie di attività preventive e repressive poste in essere dal Comando Provinciale Carabinieri di Viterbo per scongiurare il diffondersi di denaro falso nella Tuscia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *