Roma. Classificata ad alto rischio dall’Osservatorio del Viminale la finale di Coppa Italia tra Juve e Lazio di mercoledì prossimo. Dopodomani in Questura si riunirà il tavolo tecnico per mettere a punto le misure di sicurezza speciali. La tensione è alta perché all’Olimpico sono attesi oltre 20mila supporter juventini, quasi tutti provenienti dal Sud Napoli, Palermo e Reggio Calabriastadio-olimpico-roma. Ieri i biglietti staccati hanno agganciato quota 50mila, oltre il 60% venduti a tifosi di fede biancoceleste. Allo stadio è atteso il pubblico delle grandi occasioni. Per questo, come per tutte le gare classificate a “rischio 3” dall’organismo del Ministero dell’Interno, intorno al Foro Italico sarà attivata la consueta zona rossa: i tre ponti Milvio, della Musica e Duca D’Aosta verranno chiusi al traffico, così come le strade nelle immediate vicinanze dello stadio. Ai laziali verrà riservato il lato della Farnesina, mentre i supporter bianconeri potranno accedere all’Olimpico dall’area sud, che parte da piazzale Clodio. I blindati di polizia e carabinieri si concentreranno nel piazzale dell’obelisco, ma anche su Lungotevere Flaminio, Maresciallo Cadorna e Maresciallo Diaz.