Roma. Un tentativo di furto in un supermercato rischia di trasformarsi in tragedia, il ladro scoperto inizia ad aggredire e minacciare i presenti ferendo un uomo. Nella serata di ieri è entrato all’interno di un supermercato di via Tiburtina ed ha iniziato a nascondersi della merce sotto i vestiti. Le sue mosse sono state però notate da alcuni addetti del supimages (4)ermercato, che lo hanno invitato a lasciare la merce e ad accomodarsi all’esterno. L’uomo, anziché andarsene, ha assunto un atteggiamento aggressivo cominciando ad inveire e ad aggredire i presenti con un grosso coltello e con una bottiglia. Uno in particolare, un cittadino moldavo, ha tentato di fermarlo ma, per tutta risposta, ha ricevuto alcuni colpi inferti con il collo di una bottiglia spezzata, che lo hanno raggiunto al volto e ad un fianco. Subito dopo aver colpito il giovane l’uomo ha cercato di fuggire, ma l’immediato intervento di due pattuglie, una del Commissariato San Basilio, l’altra del Reparto Volanti, ha consentito di bloccarlo. Identificato, B.H. tunisino di 31 anni, è stato condotto presso il Commissariato di zona e successivamente tratto in arresto per tentato furto aggravato e lesioni gravi. Il ferito, soccorso presso l’ospedale Sandro Pertini, versa attualmente in prognosi riservata.