Roma. Da settimane il sistema di illuminazione della galleria di Acilia e in tilt ed i vigili urbani sono costretti a chiudere il tratto di strada. E’ la decisione assunta dal comandante del gruppo Roma X Mare della Polizia locale per la galleria di Acilia al buio da troppo tempo a causa del furto dei cavi di rame e all’origine di almeno due gravi incidenti nell’ultima settimana. Venerdì 3 aprile un motociclista di 60 anni è caduto mentre percorreva la via Ostiense in direzione di Roma e, appena rialzatosi, è stato travolto da un Suv in transito. Il cpolizia-locale-vigili-urbanintauro è stato ricoverato in ospedale in codice rosso. Stessa sorte per un automobilista in seguito ad un tamponamento verificatosi nella giornata di lunedì scorso. Da oltre un mese i vigili urbani hanno segnalato il pericoloso inconveniente all’amministrazione capitolina ma i lavori di ripristino dell’illuminazione in galleria non vengono eseguiti. Così gli agenti della polizia municipale hanno disposto il transennamento della via del Mare e della via Ostiense procedendo alla deviazione del traffico. I veicoli diretti verso Roma vengono bloccati all’incrocio semaforico di Ostia Antica e immessi su via Ostiense e via dei Romagnoli. All’altezza di Acilia il traffico viene convogliato sulla rampa della stazione ferroviaria. Viceversa, per i mezzi diretti verso Ostia, la deviazione viene adottata prima dell’ingresso della galleria, direttamente su via dei Romagnoli. Momenti di pesante rallentamento si sono verificati da subito sulle strade rimaste aperte ma il massimo del disagio è previsto per martedì mattina quando su quel quadrante si riverseranno le auto dei pendolari.