Roma. Storia a lieto fine alla Metro A grazie alla prontezza di riflessi e al coordinamento fra macchinisti. Una giovane, in stato confusionale, stava tentando di gettarsi sotto un convoglio della metropolitana pTENTATO SUICIDIO METRO A: RIPRESA CIRCOLAZIONE ALLE 9.25rima alla stazione Giulio Agricola. Un primo macchinista, Gianluca De Felice, in transito sul binario opposto ha visto la donna seduta sul ciglio della banchina con le gambe penzoloni e ha dato l’allarme. Anche un altro macchinista, stavolta alla fermata di Cinecittà, ha rivisto la stessa scena avvertendo al cellulare il collega Emanuele Potenziani che è riuscito a rintracciare la giovane e a bloccarla per consegnarla poi al 118.