downloadLatina.Giovane rom 17enne sostiene di essere stato picchiato da un gruppo di cittadini di Borgo Bainsizza a da alcuni agenti di polizia, fatto che non poteva restare indifferente e scoppia il caso. Dopo la denuncia del giovane la Questura e la Procura di Latina hanno aperto sia un indagine interna che un fascicolo sulla vicenda, e dal mondo politico irrompe Forza Nuova.Sono tre i punti sui quali i militanti forzanovisti di Latina si battono con una ferma presa di posizione;la difesa dell’operato delle forze dell’ordine messe in difficoltà dai tagli,la pressione per chiudere il campo rom tramite una petizione e l’organizzazione di un presidio di solidarietà per gli italiani davanti al centro di Al Karama. Centro dove risiede il giovane che ha denunciato il pestaggio da parte di cittadini e agenti di polizia, che si trova a poca distanza dal luogo scena della vicenda, che ad oggi è ancora da verificare.E intanto Dell’Armellina, portavoce di Forza Nuova e segretario della sezione del capoluogoe, con i suoi ha già avviato la raccolta di firme per far chiudere i battenti al campo rom davanti al quale il 25 maggio saranno presenti con un presidio. Dell’Armellina ha dichiarato, “Il fatto che sia stato solo gettato il sospetto sulle forze dell’ordine di Latina, accusate dagli zingari di abuso di potere, è la dimostrazione che si è raggiunto ogni limite. E’ assurdo soltanto pensare che gente usa al tentativo di rapimento dei bambini ed altre attività criminali sia solo presa in considerazione, special modo quando riferiscono episodi fantasiosi mirati appunto a passare per vittime”.