Rieti. Grande soddisfazione da parte di tutti gli organizzatori della ventiquattresima edizione del “Rieti Danza Festival” in scena al Teatro Flavio Vespasiano dal 27 aprile al 6 maggio scorso. Il successo e l’entusiasmo sono tali che già si sta pensando e lavorando per quella che sarà la venticinquesima edizione. Per l’edizione d’argento al Teatro Flavio Vespasiano, appuntamento speciale, dal 28 aprile al 3 maggio 2015, l’anticipazione è dell’ideatore e Direttore generale del Festival, Piero Fasciolo, concentrato sui principali protagonisti, i ballerini e i coreografi, concorrenti sempre più preparati e tenaci. images (2)Il festival di quest’anno ha visto raddoppiato il numero degli iscritti, oltre 200 ballerini per 21 gruppi di cui solo 7 del capoluogo di provincia ed un teatro al completo con sostenitori ed appassionati di tutte le età. Numeri importanti sono stati raggiunti in modo soddisfacente, anche in termini di presenza e partecipazione del pubblico a tutti gli eventi in programma, ma con particolare nota per la Conferenza sulla Danza a cura di Carmela Piccione e dedicata a Laura Comi, Étoile e Direttrice della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma, nonché Madrina del Festival, intervenuta sabato scorso alla Biblioteca Paroniana per raccontare la sua intensa e brillante carriera. Farà la storia di quest’edizione, il Premio alla carriera al Maestro Walter Zappolini, Direttore Artistico del Rieti Danza e quello “Roma in Danza” Edizione 2014, conferito a Piero Fasciolo per la sua valida opera organizzativa nella promozione della danza attraverso uno dei principali concorsi internazionali del nostro Paese.