Latina. Un duro colpo all’evasione fiscale nel settore immobiliare è stato inferto dalla Guardia di Finanza di Latina che ha concentrato i controlli nelle località a maggior vocazione turistica della provincia. Guardia-di-Finanza2Da gennaio sono stati trovati 78 evasori fiscali di cui 18 evasori totali, nei Comuni di Sabaudia, San Felice al Circeo, Terracina, Aprilia, Fondi, Formia, Gaeta, Sperlonga, Ponza, Ventotene e Latina. I redditi recuperati a tassazione ammontano a 3,7 milioni di euro. Albergatori, professionisti e pensionati, tutti italiani che non hanno adempiuto agli obblighi fiscali delle dichiarazioni annuali dei redditi, sono risultati essere proprietari di 638 immobili di cui però solo 357 erano dichiarati al fisco. In particolare, i finanzieri hanno scoperto un albergatore che, avendo a disposizione 8 immobili, li affittava ‘in nero’. C’era anche un professionista proprietario di 44 immobili, tutti affittati e mai dichiarati al fisco. Le Fiamme Gialle hanno trovato anche un 92enne intestatario di 8 appartamenti non dichiarati e abitati da famiglie di extracomunitari. A tutti sono state contestate violazioni riguardanti l’omessa o infedele presentazione della dichiarazione dei redditi, il mancato versamento dell’imposta di registro per non aver adempiuto agli obblighi di registrazione dei contratti di affitto e l’omessa comunicazione all’autorità di pubblica sicurezza della cessione in locazione degli immobili.