Viterbo. Nell’ambito dei servizi di controllo intensificati dalla Polizia di Stato  per prevenire  le attività illecite nel Capoluogo, gli uomini della Squadra Volante della Questura nella giornata di ieri  hanno denunciato due cittadini stranieri. Il primo episodio si è verificato  quando il personale dell’Ufficio Prevenzione individuava e bloccava, in collaborazione con gli addetti ai controlli,  un rumeno, del 1977,  che aveva appena trafugato all’interno di un  centro commerciale di Viterbo capi di abbigliamento. Lo straniero è stato trovato inoltre in possesso di tronchesine con le quali aveva provveduto a recidere le placche antitaccheggio, il tutto poi sequestrato dai poliziotti.  Sono in corso accertamenti  per verificare  se altri furti consumati con le stesse modalità  possano essere attribuibili al rumeno,  che è stato comunque denunciato all’Autorità Giudiziaria.  Nella nottata, invece,   gli uomini della Polizia di Stato della  Squadra Volante procedevano nel centro  cittadino alla verifica  di un’autovettura sospetta, all’interno della quale erano presenti tre cittadini stranieri. polizia volanteI poliziotti rilevavano che l’autista del mezzo  emanava alito vinoso e pertanto lo sottoponevano ad alcol-test con esito positivo. Il rumeno, al quale  veniva ritirata la patente, veniva quindi denunciato per guida in stato di ebbrezza  e l’autovettura sequestrata.  Infine, sempre durante i servizi di controllo,  veniva rintracciato a Viterbo uno straniero  destinatario di un decreto di espulsione,  per il quale sono state immediatamente avviate le procedure amministrative  per l’allontanamento dal territorio nazionale.