Roma. “Ho un sogno, il mio sogno è recitare un Padre Nostro insieme, magari ci diamo tutti insieme le mani… voglio che Gesù entri qua dentro. Suor Cristina, sul palco di The Voice, il talent di RaiDue in cui è appena stata proclamata vincitrice, ha la voce incrinata dall’emozione. Emozione che non le impedisce di chiedere addirittura un sottofondo musicale per accompagnare la preghiera. Suor Cristina recita il Padre Nostro, un epilogo che nessun talent show al mondo ha mai conosciuto”. Un colpo di mano, quello della 25enne orsolina siciliana apparsa sullo     schermo per la prima volta il 19 marzo. Dopo tre ore e mezza di emozioni  formato reality è bastato un minuto scarso per realizzare un incredibile mash-up tra la tv dei ragazzi che fu e Tv2000. Un momento televisivo sul quale si interrogheranno a lungo i massmediologi, un semplice gesto che ha scritto una pagina di storia della Tv perché era accaduto che ad un reality si bestemmiasse, mai che si pregasse in diretta. Nessuno d’altra parte avrebbe potuto fermare la religiosa, non dopo i 50 milioni di visualizzazioni su youtube , né dopo il 62,3 % incassato al televoto stravincendo sugli altri concorrenti. Questa volta è valsa la vecchia regola che talvolta più del format, più degli autori, più dei protagonisti può il fenomeno. Suor Cristina, il fenomeno di “The Voice of Italy 2″ che fin dalla sua prima esibizione ha fatto breccia nel cuore degli italiani e non solo è riuscita a mobilitare vip e stampa estera, catalizzando l’attenzione di milioni di persone che non solo l’hanno apprezzata sul piccolo schermo, ovvero su Rai 2, ma anche sul web dove la sua esibizione ha toccato numeri record, entrando di prepotenza, nonostante i suoi modi gentili, nella storia di internet. Il suo impegno, l’ha da detto sin da subito, è quello dell’evangelizzazione che non esclude niente “Andremo nelle piazze e quando farò un disco i miei testi parleranno di situazioni reali, arriveranno a tutti”. Complice sicuramente la forte popolarità di Papa Francesco e la grande apertura che la Chiesa sta avendo con l’utilizzo di nuovi ed efficaci metodi di comunicazione come l’utilizzo dei social network per arrivare ai giovani, il fenomeno suor Cristina ha dato l’esempio di come attraverso la musica e la televisione si possano veicolare temi importanti come il rispetto del prossimo, fede e amore in chiave del tutto moderna. Giuseppe Testa