Roma. Brutta sorpresa per i romani che ritornano nella capitale dalle vacanze perchè parcheggiare costerà più caro. La nuova delibera approvata dal consiglio comunale ha rincarato il prezzo per chi sosterà sulle strisce blu. Parcheggiare per un’ora adesso costerà 1,50 euro, con un drastico aumento del 50% rispetto alla precedente tariffa di 1 euro. E non finisce qui. Chi prima era abituato a sborsare solo 4 euro per lo stallo di 8 ore della propri12174045--U10101772356112KbD-372x310-k08C-U103029446453425E-568x320@LaStampa.ita automobile, tariffa stabilita per venire incontro sopratutto ai lavoratori, dovrà dire addio a questa agevolazione e pagare ben 12 euro al giorno. Bisognerà rinunciare anche alla formula che prevedeva la spesa di 70 euro per sostare a pagamento per un mese. Non mancano, ovviamente, le polemiche della stangate delle strisce blu. “Pagare 12 euro al giorno per sostare un’intera giornata sulle strisce blu è un ladrocinio. Si vuole incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico? Bene, ma bisogna provvedere a fornire di bus i punti della città dove i mezzi pubblici non arrivano, senza contare che il servizio di trasporto metro e bus di Roma è tra i peggiori al mondo. I parcometri, tra l’altro, sono quasi sempre fuori uso, rotti o spenti”. Così il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato sulla delibera approvata di recente dalla giunta capitolina, che prevede l’aumento dei costi delle strisce blu: 1,50 per un’ora, il 50% in più rispetto al solito euro, 12 euro per 8 ore, a fronte degli usuali 4. Spazzata via anche l’agevolazione mensile di 70 euro. “Un lavoratore che si reca in ufficio cinque giorni a settimana, dovrà pagare 240 euro mensili solo di strisce blu”, precisa il presidente di AssoTutela. E sulla trasparenza della gestione, Maritato precisa: “Quali sono le altre società o aziende che gestiscono le strisce blu, oltre ad Atac? Il Comune, su questo, tace, andando controvento rispetto al principio di trasparenza”.  Il Codacons ha annunciato oggi un ricorso collettivo al Tar del Lazio contro la delibera del comune di Roma che introduce aumenti tariffari per le strisce blu, l’abolizione delle tariffe agevolate e la soppressione dell’abbonamento mensile. Già in passato il Codacons, unica associazione italiana ad aver ottenuto un simile successo, era stata legittimata dai giudici amministrativi ad impugnare la regolamentazione dei parcheggi a pagamento nella capitale, conquistando la cancellazione delle strisce blu su tutto il territorio comunale.