Latina. Il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi ha ritirato le dimissioni presentate venti giorni fa durante una conferenza stampa. Ma la crisi non è finita, non c’è sintonia tra sindacodi-giorgi e maggioranza e soprattutto il primo cittadino al momento non ha i voti per continuare a governare. Di Giorgi ha raggiunto un accordo per azzerare la giunta del capoluogo pontino e ricomporla in parte con assessori esterni. Un programma verra’ poi presentato durante una seduta ad hoc del Consiglio comunale a cui Di Giorgi, esponente di Fratelli d’Italia, intende chiedere la fiducia. Una scelta azzardata che rischia di prolungare la paralisi amministrativa del Comune capoluogo