Roma. Le abbondanti piogge dei giorni scorsi che hanno investito e flagellato il centro Italia minacciano le riprese del film hollywoodiano con protagonista James Bond. Gli occhi della troupe sono tutti puntati sul livello del fiume, per programmare la terza notte di riprese. Il bollettino idrografico è infatti fondamentale per l’esito del ciak. Nel pomeriggio di ieri , intorno alle 18:15 il livello era calato, scendendo sotto la banchina di 10 centimetri, per poi  risalire in serata. E le banchine sono così a rischio riprese. Per questo la troupe deve modificare il calendario di lavoro. Niente ciak sugli argini stanotte, si “ripiega” sullo Scalo De Pinedo, all’asciutto, per la famosa scena delle macchine fuoriserie che scendono, nell’inseguimento al cardiopalma, sulla grande scalinata d’epoca sotto il monumento a Giacomo Matteotti. La produzione di “Spectre”, la 24esima pellicola della saga 007, ha reclutato addirittura uno specialista della Protezione Civile che elabora per loro previsioni con un anticipo di 24 ore almeno su maltempo e condizioni del Tevere. Ma certo evitare la piena del fiume in queste ore è difficile. Nessuna operazione in acqua, dunque, nessuna ripresa con motoscafi. Tutto si cRoma: commissione, Tevere sia non solo pulito ma vissutooncentrerà all’asciutto, sulla scalinata. I bene informati raccontano che anche la base logistica dell’Associazione Marevivo, il padiglione galleggiante, non sarà usata stanotte per allestire il servizio di catering per la cena e caffetteria per lo staff. Troppo rischioso, non si fidano. Sarà tutto spostato in un edificio nei pressi del Lungotevere Arnaldo da Brescia. Già il ciak sullo Scalo De Pinedo, da girare la notte di venerdì, è saltato a causa delle piogge battenti, che ne hanno impedito la resa. Ieri notte le riprese si concentreranno sulla scalinata, mentre sta mattina sista valutando se rimanere per una quarta notte di riprese sulle banchine del lungotevere Michelangelo. Quanto alla manutenzione delle banchine, la produzione di “Spectre” è intervenuta per bonificare tutta l’area, come raccontano i testimoni. Hanno chiuso tutte le buche presenti sulla pista ciclabile. Lavori lampo, commissionati dall’agente di Sua Maestà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *