Roma. Oltre 220 milioni di euro per la ristrutturazione del Policlinico Umberto I di Roma. E’ stato ┬ápresentato ieri mattina, alla sede della Regione Lazio a Roma, il piano di ristrutturazione conservativa, edilizia ed impiantistica, riorganizzazione distributiva e funzionale per la riqualificazione del Policlinico Umberto I. All’incontro Roma-Policlinico-Umberto-Ierano presenti il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, il direttore generale del Policlinico Umberto I, Domenico Alessio, il Rettore dell’Universita’ La Sapienza, Eugenio Gaudio, il subcommissario alla sanita’ regionale, Giovanni Bissoni, il coordinatore della cabina di regia sulla sanita’ regionale, Alessio D’Amato, e la direttrice della programmazione sociosanitaria regionale, Flori Degrassi. “Si aspettava da almeno 15 anni questo intervento per una struttura molto deteriorata e la follia e’ che i soldi c’erano.
Grazie alla collaborazione con il ministero della Salute, con il Mef, con l’universita’ e con la direzione del Policlinico, finalmente si parte per ridare ai pazienti e ai lavoratori una struttura degna di una grande capitale come Roma”, ha detto Nicola Zingaretti. “Sara’ uno dei piu’ grandi cantieri della citta’ dopo la metropolitana, perche’ parliamo di oltre 220 milioni di euro – ha aggiunto – ma soprattutto cambiera’ molto la qualita’ delle cure perche’ le infrastrutture saranno funzionali e accoglienti. Cambieranno il pronto soccorso, i reparti di degenza, le sale operatorie, si aprira’ una fase di riorganizzazione dei reparti e finalmente si riparte. Si costruisce un nuovo tassello della sanita’ della Regione Lazio che sta cambiando”.