Pomezia. Sono state inviate in giornate ben diciotto lettere di licenziamento ai lavoratori del “Campus Selva dei Pini”, che conta un totale di ventuno dipendenti. I dipendenti, messi alla porta, puntano il dito e sfogano tutta la loro rabbia contro il sindaco grillino Fabio Fucci: “Il suo unico, vero progetto sul Campus Selva dei Pini prende forma.” Fanno inoltre sapere: ” Le lettere di licenziamento per 18 dei 21 dipendenti del Consorzio per l’Università di Pomezia sono state formalizzate ed inviate, e ora il male oscuro del Campus finalmente sarà debellato. E pensare che il sindaco voleva sbarazzarsi dell’Università “La Sapienza” e far riprendere al Comune la gestione delle strutture sportive. Una promessa mai mantenuta, in quanto la facoltà d’Infermieristica continuerà la sua attività didattica con rosee prospettive future, ma i campi sportivi presenti nel perimetro del Campus resteranno saldamente in mano ai legittimi gestori.” I dipendenti ricordano inoltre al sindaco del M5S che in campagna elettorale promise di tutelare i lavoratori che oggi devono purtroppo fare i conti con una lettera di fine rapporto. Il 30 giugno sarà l’ultimo giorno di lavoro per 18 famiglie, si resta in attesa di una presa di posizione da parte delle istituzioni.

Giulia Antenucciveduta torre pomezia