Roma. Soprreso dalla polizia mentre fa il ‘palo’ davanti a una viloletta presa di mira da ladri. Per un 19enne di origine croata sono scattate le manette per tentato furto. E’ accaduto ieri pomeriggio, quando tre persone approfittando dell’assenza del proprietario hanno forzato il cancello d’ingresso e poi una finestra introducendosi all’interno di un villino di via di Porto Empedocle, al Casilino. Alcuni vicini pero’, allarmati dai rumori, hanno chiamato il 113 segnalando un’auto sospetta ferma nei pressi dell’abitazione. Gli agenti del Reparto Volanti e del Commissariato Prenestino giunti sul posto hanno intercettato l’auto il cui conducente, accortosi della polizia, stava gia’ tentando di allontanarsi. Immediatamente l’auto e’ stata bloccata e controllata.Polizia L’uomo alla richiesta di spiegazioni da parte dei poliziotti ha ammesso di essere giunto sul posto verso le 13,30 insieme a due amici per rubare all’interno dell’abitazione. Mentre i suoi complici stavano forzando materialmente il cancello di ingresso della casa, lui rimaneva nell’auto a fare da palo. Identificato per R.K., il 19enne e’ stato accompagnato negli uffici del Commissariato Casilino per gli ulteriori accertamenti. All’interno dell’auto gli agenti hanno sequestrato una grossa leva utilizzata per lo scasso.┬áContemporaneamente l’equipaggio di un’altra volante della Polizia di Stato ha effettuato un controllo nella villetta, che presentava il cancello forzato, mentre la porta d’ingresso presentava segni di effrazione con la grata di una finestra divelta. All’interno gli agenti hanno trovato la casa a soqquadro. Contattato il proprietario, l’uomo dopo un breve sopralluogo nella casa, ha dichiarato alla polizia che apparentemente non era stato rubato nulla. Gli investigatori hanno accertato che il 19enne aveva numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, e quindi nei suoi confronti c’e’ l’accusa di tentato furto in concorso. Le indagini della Polizia continuano per individuare i due complici.