Vitebo. E’ notizia ufficiale la chiusura della filiale viterbese della Banca d’Italia. Così è stato deciso dal consiglio superiore di via Nazionale nella riunione di lunedì del direttivo, che ha votato il percorso di razionalizzazione. Fino al 2007 la Banca d’Italia aveva 97 filiali su tutto il territorio nazionale, quasi una per provincia. Oggi ne restano 58, più tre divisioni distaccate. Al termine del 2018, alla fine del percorso di spending review intrapreso, ne resteranno solamente 39. In ogni caso nessun dipendente perderà il posto di lavoro. I vertici della Banca infatti hanno dato massima disponibilità alle organizzazioni sindacali per definire soluzioni adatbancate alle 360 persone, interessate dalle chiusure di sede. Le strade maestre saranno il prepensionamento e il trasferimento. Ma i sindacati non l’hanno presa proprio bene e promettono battaglia. Oltre alla sede di Viterbo, a chiudere saranno anche le filiali di Como, Sondrio, Varese, Novara, La Spezia, Treviso, Reggio Emilia, Grosseto, Siena, Ascoli Piceno, Pesaro, Latina, Avellino, Caserta, Taranto, Messina, Ragusa e Trapani.