Ostia. Una donna romana di 41 anni e il suo compagno 42enne di Mentana (Rm), entrambi già conosciuti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Ostia con le accuse rispettivamente, di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. La donna, sotto lo sguardo attento del suo compagno, ha fatto razziaESTATE:A OSTIA MARE SALATO PER NON RESIDENTI,NO DA BALNEARI di effetti personali e oggetti di valore lasciati incustoditi sotto gli ombrelloni dalle persone che nel week end hanno affollato le spiagge del litorale di Ostia. Durante l’ennesimo colpo, una bagnante ha notato pero’ la donna. La testimone ha immediatamente allertato il 112 descrivendo l’accaduto e i militari, in breve tempo, sono accorsi sul posto raccogliendo una sommaria descrizione della ladra e mettendosi immediatamente sulle sue tracce. Poco dopo, la 41enne è stata individuata in piazzale Magellano e quando i carabinieri si sono avvicinati per identificarla hanno, prima, dovuto fare i conti col ”guardaspalle”, il suo compagno, che per coprire la fuga della donna ha tentato di aggredirli. In pochi attimi, entrambi sono stati bloccati e ammanettati. Le indagini dei Carabinieri hanno permesso di accertare che la ladra era riuscita a mettere a segno almeno 7 colpi in tre diversi stabilimenti balneari della zona. La refurtiva, 2 telefoni cellulari, 2 portafogli, una borsetta, un paio di occhiali da sole e una Play Station contenuti in una borsa da mare che la 41enne portava in spalla, è stata interamente recuperata e restituita ai legittimi proprietari. La coppia, questa mattina, verrà giudicata con rito direttissimo nelle aule del Tribunale di Roma.