Latina. Un interruttore, un filo di rame e un involucro di plastica. Questo lo strumento utilizzato da un uomo, quarantenne di Fondi, utilizzato con lo scopo di svaligiare le cambiamonete delle sale giochi.fondi Il gioco era semplice: bastava un click, e senza inserire banconote, la macchinetta rila6sciava tutto il denaro presente. Sono diversi i furti segnalati in zona soprattutto da molte attività della città, tanto che le forze dell’ordine e i carabinieri si erano messi già da giorni sulle tracce del responsabile, frequentando in borghese bar e locali del capoluogo pontino. I militari delle forze dell’ordine, capitanati e coordinati da Ivan Mastromanno, sono stati premiati dalla determinazione e dalla pazienza, cogliendo il ladro in flagranza di reato mentre si intascava 80 euro dopo aver mandato in tilt l’ennesima macchinetta cambiamonete. L’uomo, pregiudicato in quanto ha già precedenti specifici, è stato arrestato dai Carabinieri per furto aggravato. Il dispositivo ingegnoso, utilizzato dall’uomo, di probabile provenienza cinese, come già successo in precedenti casi in tutta Italia, è stato sequestrato dalle forze dell’ordine.
Giulia Antenucci