20140528_203850Roma.  Nella magica e suggestiva cornice dell’Hotel Excelsior di Roma, è stata celebrata ieri sera la festa della Repubblica dell’Azerbaigian. Una conviviale di fascino nella quale l’ambasciatore Vaqif Sadiqov ha fatto gli onori di casa. Ha pronunciato un discorso intenso ed alquanto significativo che ha permesso agli intervenuti di apprezzare le tappe fondamentali della storia di questo paese. Primo esempio di Stato laico e democratico nell’Oriente musulmano, la Repubblica Democratica dell’Azerbaigian nasceva infatti il 28 maggio 1918 e sopravvisse 23 mesi, fino all’occupazione, il 28 aprile 1920, da parte dell’armata bolscevica. Tra i tratti di rilievo di questa fase storica, e’ importante ricordare come le donne azerbaigiane ottennero il diritto di voto, nel Paese fu attivo un parlamento pluripartitico, fu creata la prima scuola laica per  ragazze musulmane, la prima opera ed il primo balletto in Oriente.Dopo il periodo dell’Unione Sovietica, durato 70 anni, l’Azerbaigian ristabilì la sua indipendenza nel 1991.Oggi é un Paese leader nella regione del Caucaso meridionale, in rapido sviluppo e con un posto di rilievo nello scacchiere internazionale. Presenti autorità civili e militari, tra i quali l’On. Casini, Galan, il cantautore Al bano, il prof. Angelo Todaro e tantissimi altri nomi illustri. E’ sempre piu’ evidente la necessità di colloquio ed interazione tra i popoli, e questo tipo di iniziative partecipate a livello di rappresentanza mondiale costituiscono anche un momento di integrazione, di riflessione e di confronto su importanti tematiche di sviluppo a livello internazionale. (D.I.)20140528_21265220140528_200908