Roma. Sono tredici ormai le strutture gratuite attrezzate per ricevere e recuperare quei rifiuti ingombranti che non vanno assolutamente gettati nei cassonetti come fossero normali smaltimenti. Capita di continuo purtroppo di uscire di casa e trovare all’angolo della strada divani, reti o televisori buttati vicino agli altrdownload (2)i rifiuti. Non solo infatti già i contenitori della raccolta differenziata romana spesso non riescono a racchiudere tutto ciò che accuratamente viene diviso in casa grazie ai vari cestelli e alle indicazioni riportate sulle confezioni, ma a questo si aggiungono anche ulteriori rifiuti ingombranti che il cittadino mediamente pigro decide di lasciare accanto al cassonetto più vicino. Questi tipi di rifiuti sono classificati in ingombranti, elettrici e speciali e vanno smaltiti nelle apposite isole ecologiche, aree attrezzate che evitano lo smaltimento nella tradizionale discarica; quest’ultima infatti non smaltisce ma si occupa di depositare e accumulare i rifiuti nel tempo. L’operazione promossa dalla municipalizzata romana, consentirà di effettuare dodici ritiri gratuiti con materiali depositati al piano stradale; inoltre fino al 31 dicembre si potrà usufruire di un ritiro anche al piano dell’abitazione. Quindi, invece di gettare in malo modo apparecchi elettronici o vecchi divani in mezzo alla strada, che oltre a non avere un adeguato smaltimento, rischiano di restare in strada per settimane e diventare anche oggetti pericolosi oltre che antiestetici, i romani possono rivolgersi a queste isole della raccolta che saranno ben felici di togliere di mezzo tali oggetti ingombranti. Giulia Di Giovanni