Roma. Dopo una relazione sentimentale durata 7 anni, lei lo lascia e lui, accecato dalla gelosia, non si rassegna alla fine della loro storia e la minaccia di morte. Ieri pomeriggio la donna, uscendo dal lavoro, dopo esser entrata in macchina, e’ stata affiancata dal suo ex, anch’egli in auto, che ha tentato di fermarla perche’ le voleva parlare, ma lei, impaurita, ha cercato di allontanarsi. L’uomo pero’, a causa del traffico intenso, e’ riuscito ad avvicinarsi piu’ volte all’auto della donna, anche cercando di ostacolarne la marcia, fino a raggiungerla ed affiancarla; a quel punto l’ha apertamente minacciata di morte nepolizial caso, ha aggiunto, l’avesse trovata in compagnia di qualche altro uomo. La vittima e’ comunque riuscita a raggiungere la sua abitazione e a rifugiarsi in casa, dopodiche’ ha chiamato il 113 e ha chiesto un intervento della polizia. Quando gli agenti sono arrivati sul posto, in zona Primavalle, hanno trovato due uomini che discutevano in strada sotto casa della richiedente, successivamente identificati per il fratello e l’ex fidanzato della vittima. Dopo aver ascoltato il racconto della vittima, molto spaventata, i poliziotti hanno ricostruito tutte le fasi della vicenda, appurando che la donna aveva gia’ denunciato gli atti persecutori del suo ex nei giorni scorsi, quando le telefonate, i messaggi e i pedinamenti erano diventati ormai troppo insistenti e preoccupanti. Solo il giorno prima l’uomo l’aveva seguita fin dentro un centro sportivo da lei frequentato, per diffidarla dal parlare con altri uomini che, a suo dire, le giravano intorno. A quel punto S.M., romano di 47 anni, e’ stato arrestato con l’accusa di atti persecutori.