Civita Castellana. Era stato ricoverato ieri sera all’ospedale Andosilla con la febbre altissima e per i medici la situazione sarebbe apparsa subito disperata, 1098214_576571049053336_817075437oridopo qualche ora si è consumata la tragedia. Il giovanissimo Luca Graziosi, 16enne, è morto nella notte. ad uccidere il ragazzo sembrerebbe essere stata la meningite fulminante, ma sarà l’autopsia, già disposta, a chiarirne le cause del decesso. Luca avrebbe compiuto 17 anni il prossimo 6 maggio. Abitava a Castel Sant’Elia e frequentava il secondo anno all’Istituto Fabio Besta di Civita. Era uno sportivo Luca, proprio come suo padre Gilberto, e la sua vera passione era il calcio, soprattutto la Juventus. Giocava negli Allievi del Castel Sant’Elia e aveva fatto parte della Rappresentativa provinciale Giovanissimi che due anni fa, ai calci di rigori, aveva vinto il titolo regionale nel match contro il Latina. La notizia della sua morte nel giro di poco ha sconvolto tutta la comunità del paese e destato profondo sconcerto soprattutto tra i compagni di scuola e i compagni della squadra in cui attualmente militava. Ora si attende l’esito dell’esame autoptico per far luce sulla sua morte.