Roma. Nuovo arresto nell’ambito dell’inchiesta Mafia capitale a finire agli arresti domiciliari Clelia Logorelli, 50 anni, dirigente preposto al Settore verde di Eur Spa. >>>ANSA/MAFIA CAPITALE: AL VIA INTERROGATORI, ALEMANNO SI AUTOSOSPENDEPer lei l’accusata è di corruzione. La misura restrittiva, disposta dal gip di Roma, è stata eseguita stamani dai carabinieri del Ros. Secondo l’accusa la Logorelli – in concorso tra gli altri con Salvatore Buzzi, il ras delle cooperative – nella sua qualità di dirigente preposto al Settore verde di Eur Spa, responsabile parchi e giardini, avrebbe compiuto atti contrari ai doveri di uffici in cambio di uno «stipendio» mensile pari a 2.500 euro. Denaro che avrebbe ricevuto a più riprese da Buzzi, amministratore delle cooperative riconducibili al gruppo criminale capeggiato da Massimo Carminati. I fatti si sarebbero verificati, secondo gli accertamenti dei carabinieri del Ros, tra il dicembre 2013 e il novembre 2014.