Ostia. Sono già virali sul web le commoventi immagini registrate davanti alla costa di Ostia da un’equipe di ricercatori di Oceanomare Delphis Onlus impegnati nel progetto ‘Delfini Capitolini’ sostenuto da Unicredit e Marine Village, che mostrano una mamma di delfino che non riesce a rassegnarsi alla morte del proprio cucciolo. La mamma fa del tutto per cercare di rianimarlo o comunque per non abbandonarlo al suo destino. A due miglia fuori il porto di Ostia un esemplare adulto di tursiope continuava ad accudire il suo piccolo già in stato di decomposizione, trasportando il corpo senza vita, e cercando disperatamente di tenerlo a galla. Nelle vicinanze della coppia di mammiferi un altro esemplare, che secondo gli esperti mostrava un comportamento di accompagnamento e supporto. Gli studiosi di Oceanomare Dedelfinolphis Onlus definiscono il comportamento di sostegno e trasporto di un piccolo morto “Carrying dead calf” una conseguenza dell’intenso legame che esiste tra madre e piccolo: un legame così forte da rendere la madre incapace di lasciare il figlio nonostante l’evidenza della morte. “Invitiamo tutti a segnalarci l’eventuale spiaggiamento del piccolo e a chiamarci per ogni osservazione di delfini nell’area di Tor Paterno, Ostia, Fiumicino e Ladispoli” è l’appello degli studiosi impegnati nella campagna di ricerca davanti al litorale romano. Il sito internet attraverso il quale contattare l’organizzazione è www.oceanomaredelphis.org

Foto Il Messaggero