Roma. Un versamento da 20mila euro è stato consegnato da Ignazio Marino alla Ragioneria generale, quanto per due anni e mezzo aveva speso con la carta di credito comunale per impegni di rappresentanza. campidoglioNon appena i tecnici comunali gli hanno comunicato di avere concluso i calcoli per estrapolare le spese di rappresentanza dai costi di missione, come biglietti aerei e hotel, il sindaco ha voluto fare il versamento alle casse del Campidoglio. La donazione era stata annunciata 2 giorni fa “Regalo a Roma i 20mila euro spesi con la carta di credito intestata al sindaco per rappresentanza”, aveva detto in un video diffuso sulla sua pagina Facebook. Continuando però a ribadire che “sono spese fatte tutte nell’interesse di Roma”. In molti, anche nella sua maggioranza, pensavano che si fermasse all’annuncio. O che quantomeno temporeggiasse in modo da far partire il bonifico solo nel momento in cui fosse stato certo di non perdere la fascia tricolore. Invece Marino ha provato a giocare d’anticipo: alle riunioni con assessori e consiglieri si è presentato con il bonifico già partito. Anche se la mossa, alla fine, non ha sortito l’effetto sperato