Roma. “Sono fortemente attratto da qualunque sostanza stupefacente ma non ne ho mai utilizzata nessuna, perché ho paura da un punto di vista medico”. Ad affermarlo è il primo cittadino di Roma, Ignazio Marino, ed è subito bufera.  “Certo mi sono molto interrogato perché quando abbiamo avuto in città i Rolling Stones, vedendo il bamarino-a-un-giorno-da-pecoratterista, a quasi 75 anni, suonare senza interruzione con un’energia incredibile… diventa poi difficile spiegare ai tuoi figli che non devono utilizzare sostanze”. Ha proseguito il sindaco di Roma Ignazio Marino ospite alla trasmissione satirica ‘Un giorno da Pecora’ di Radio2.

Poco dopo, travolto dalle critiche, il chirurgo ha ribattuto: “Insomma sono un medico… un po’ di umorismo…”. Ma le sue scuse non sono bastate.

Duro il commento del suo predecessore Gianni Alemanno: “Credo che il sindaco debba chiedere scusa alla città – ha affermato – per aver, forse senza volerlo, fatto una pubblicità assurda agli effetti prodotti dall’assunzione di sostanze stupefacenti”.

E c’è chi ha qualche dubbio, il consigliere comunale Ncd Marco Pomarici: “Il sindaco sostiene di non aver mai ceduto alle sostanze stupefacenti. Ma, guardando come amministra Roma e come si esprime in pubblico, qualche dubbio a me rimane”.

“La battuta di Marino è stato davvero un pessimo esempio per tutti i giovani”, a sostenerlo è il vice coordinatore di Forza Italia nel Lazio, Giordano Tredicine.

Dopo le polemiche sulla questione dei 30 euro per chi ospita gli immigrati, Marino è di nuovo nell’occhio del ciclone.  Ieri il primo cittadino si è veramente superato