Fondi. Ha solo 13 anni e una vita già segnata della violenza. Protagonista della triste vicenda, accaduta domenica sera,arresto-polizia è un ragazzino affidato al padre dopo la separazione dei genitori. Quel padre che è diventato una furia perché il figlio era rientrato tardi la sera. Il ragazzino ha provato a difendersi dall’ira cieca dell’uomo, che ha iniziato a colpirlo con calci e pugni, ma si è visto arrivare addosso tante botte e addirittura la leva di un crick idraulico. La madre del ragazzino presente al momento dell’aggressione, è riuscita a frapposi tra l’uomo e il figlio, ma ormai il 13enne era una maschera di sangue. La donna in questo modo però è riuscita a salvare la vita del figlio portandolo immediatamente al pronto soccorso dell’ospedale cittadino. L’agghiacciante storia viene da Fondi, in provincia di Latina, dove la polizia ha arrestato il padre-padrone di 38 anni. L’uomo dovrà rispondere di lesioni personali aggravate, minacce, violazione della normativa in materia di armi e di abuso dei mezzi di correzione.