Viterbo. Una fitta rete di spaccio di droga, con collegamenti tra Roma e Viterbo, e’ stata smantellata dai I Carabinieri e dalla Guardia di Finanza che hanno eseguito 32 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di una banda composta soprattutto da stranieri. Nel centro storico di Viterbo avevano creato una vasta rete di spaccio con canali di intervento-gazzella-carabinieririfornimento nella capitale e con collegamenti all’estero. Oltre 60 le perquisizioni, nei confronti degli arrestati e di altri indagati, tra le province di Viterbo e Roma. Tra le persone coinvolte ci sono dominicani e nordafricani in stretti rapporti con numerosi cittadini italiani. Le ordinanza di custodia cautelare sono state emesse dal Gip del Tribunale di Viterbo, Franca Marinelli, a conclusione di un’indagine iniziata nel gennaio del 2013 e andata avanti sotto la direzione del pm Procura della Repubblica di Viterbo, Paola Conti – per tutto lo scorso anno