Roma. Un maxiscontro che ha coinvolto diverse auto si è verificato nel pomeriggio di ieri. L’incidente è avvenuto sulla Cassia bis prima della galleria nella zona delle Rughe poco dopo lo svincolo per il S. Andrea ed ha mandato in tilt il traffico della zona. nel sinistro sono rimaste coinvolte sei vetture, ed altrettanti risultano essere i feriti gravi. Quattro di essi sono stati trasportati intubati in codice rosso al Gemelli e al S.Camillo, tra i feriti dello scontro anche una donna incinta e una ragazza di 13 anni. Uno di loro, un uomo di 44 anni originario di Caprarola (Viterbo) ma residente a Roma, non ce l’ha fatta. In coma la sua compagna e la figlia 17enne di lei.Sul luogo dell’incidente è intervenuto il servizio di elisoccorso del 118 con due elicotteri , il Pegaso 21 decollato da Roma e il Pegaso 33 decollato da Viterbo. Gli equipaggi sanitari – medici e infermieri delle due eliambulanze di Elitaliana – sono stati i primi ad arrivare nell’inferno di via Cassia. Per evacuare i feriti gravi le forze dell’ordine hanno chiesto il supporto anche di un terzo elicottero e cioè quello dei vigili del fuoco che sono intervenuti nell’area con mezzi e uoMaxi scontro auto a Roma, sei feriti tra cui un ragazzinomini per liberare i feriti dalle lamiere. Sono al vaglio le cause che hanno causato lo scontro, si cerca di capire la dinamica che ha provocato il pauroso incidente. Dalle prime ricostruzioni sembra che a determinare il maxi scontro abbia contribuito anche la fatalità: una delle vetture coinvolte infatti ha saltato la corsia proprio nell’unico breve tratto sprovvisto della barriera spartitraffico provocando il frontale con quella che sopraggiungeva in senso opposto e il maxi tamponamento che ne è seguito.

 

foto (Ansa)