Roma. Con l’accusa di aver compiuto atti sessuali ai danni di una ragazza ricoverata al pro0484bbe0e14f52f8187a0bf94fdecdc9nto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli dell’Isola Tiberina di Roma e’ finito agli arresti domiciliari un infermiere di 36 anni. L’episodio sarebbe avvenuto lo scorso giugno quando la ragazza, una ventenne, era finita in ospedale in stato di ebbrezza. La giovane ha raccontato in una denuncia, presentata dopo le dimissioni dal nosocomio, di essersi svegliata al pronto soccorso mentre l’infermiere la palpeggiava nelle parti intime. I Carabinieri della compagnia di Trastevere al termine degli accertamenti hanno identificato l’uomo, A.R., e hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare nella sua abitazione.