Frosinone. Anche la città di Frosinone, in occasione della giornata del risparmio energetico prevista per oggi, ha deciso di aderire a “M’illumino di meno”, campagna radiofonica di Radio2 Rai sul tema. L’iniziativa si avvale da anni dell’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica, dell’adesione del Senato e della Camera dei Deputati, nonché del Patrocinio del Parlamento Europeo. Particolarmente sensibile al tema della sostenibilità ambientale, l’amministrazione comunale, su iniziativa degli assessoridownload Francesco Trina (ambiente e trasporti) e Fabio Tagliaferri (lavori pubblici e manutenzioni), ha deciso di partecipare alla campagna di sensibilizzazione, che coinvolge istituzioni, scuole, aziende, associazioni e privati con l’obiettivo di incentivare il risparmio energetico evitando gli sprechi ed ottimizzando i consumi. Fino ad ora, “M’illumino di meno” ha visto “spegnersi” monumenti simbolo del Paese, quali il Colosseo, la Torre di Pisa, l’Arena di Verona, Piazza del Campo a Siena, la Valle dei Templi ad Agrigento, la Madonnina del Duomo di Milano, la Mole Antonelliana a Torino, Piazza San Marco a Venezia ed il Maschio Angioino a Napoli. La campagna ha inoltre ottenuto importanti adesioni anche a livello internazionale, come dimostra lo “spegnimento”, dal 2008, della Tour Eiffel a Parigi, della Ruota del Prater a Vienna, della Colonna di Nelson e di Trafalgar Square a Londra. Oggi, quindi, il Comune spegnerà le luci di importanti monumenti cittadini, quali il Campanile, la Villa Comunale, i Portici della Prefettura, la Fontana L. De Carolis. <<L’amministrazione comunale vuol dare il buon esempio ai cittadini – ha dichiarato in merito il sindaco Nicola Ottaviani – e dimostrare che anche piccoli gesti, come può essere appunto quello di “spegnere” per qualche tempo le luci o gli apparecchi elettrici in stand by, possano avere un’importante incidenza sui consumi di energia e risvolti positivi sull’ambiente. Si tratta di una campagna più che altro dimostrativa, che tuttavia può avere un impatto importante sui cittadini, specie sui più giovani, che, attraverso il coinvolgimento in iniziative come questa, potranno adottare, in futuro, atteggiamenti più attenti e responsabili verso l’utilizzo delle risorse energetiche>>.