Tarquinia. Costringevano all’acquisto di calze ricorrendo anche a minacce. Tre ambulanti abusivi, tutti della provincia di Napoli, sono stati inseguiti e bloccati dai carabinieri dopo la segnalazione di diversi visitatori della fiera Mostra mercato delle macchine agricole decarabinieri-112l Lido di Tarquinia. Non appena i visitatori scendevano dall’auto in sosta, venivano avvicinati dai venditori che senza mezzi termini li minacciavano: “Se non comprate vi sfasciamo la macchina”. I militari, quindi, sono andati nei parcheggi e hanno notato i tre uomini, che però alla loro vista si sono dati alla fuga tra la gente. Inseguiti a piedi e in macchina, due dei tre sono stati bloccati e portati in caserma, dove gli sono stati sequestrati due borsoni di articoli e applicata una sanzione di circa 5mila euro. Nei controlli dei carabinieri, è stata fermata anche una 17enne romena che chiedeva soldi alle anziane nella zona di uscita del mercato settimanale. Portata in caserma, le è stata applicata l’ordinanza comunale che vieta l’accattonaggio e le sono stati sequestrati i soldi dell’attività illecita. Altri venditori ambulanti abusivi sono inoltre finiti nel mirino dei poliziotti del Commissariato di Tarquinia, della Polizia locale e della Guardia di finanza: diversa la merce sequestrata.