Sperlonga. Mentre si continua a cercare una soluzione per la maxi roccia che rischia di precipitare sulla strada in località Le Crocette a Fondi, smottamenti sistematici interessano anche la Magliana nel vicino comune di Sperlonga. Martedì mattina un sasso di 30 cm di diasassi stradametro è precipitato sulla strada sfiorando un centauro che stava percorrendo le tortuose curve dell’arteria di collegamento tra la località litoranea e la città di Itri. Secondo i frequentatori abituali della zona, si tratterebbe di un fenomeno tutt’altro che sporadico attribuibile ai pascoli di capre. I pastori le lascerebbero infatti ruminare liberamente sul costone soprastante la Magliana incuranti delle conseguenze per l’intero versante collinare. Scampato il pericolo, il motociclista si è fermato ed ha fotografato il masso da cui era stato appena sfiorato per denunciare l’accaduto alle autorità competenti accorgendosi, con sorpresa, che era grande quanto il suo piede.