Viterbo. Un cinquantenne muore dopo un banale intervento chirurgico per la rimozione delle tonsille in una clinica universitaria di Perugia. L’uomo sarebbe stato trovato morto giovedì mattina, in ambito ospedasala operatoria , ospedale, medicoliero, dopo un calvario che, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe durato una decina di giorni, e lo avrebbe visto passare da una struttura sanitaria a un’altra. La magistratura ha aperto un’indagine per accertare se nel trattamento medico chirurgico, siano ravvisabili eventuali profili di resp onsabilità professionale o se, invece, dietro la morte del viterbese, ci sia soltanto la fatalità. L’uomo, una decina di giorni fa, sarebbe stato operato per l’asportazione delle tonsille. La degenza, sempre secondo la prima ricostruzione, si sarebbe protratta per circa tre giorni. Poi, all’uomo, sarebbero stati riscontrati dei problemi cardiologici. Quindi, sarebbe subentrato un ictus che gli è stato fatale.