Muore in un incidente a ponte Marconi. Simone aveva 18anni, la Lazio piange il suo angelo biondo

Roma. Avrebbe compiuto 19 anni il prossimo 26 agosto Simone Martyniak, il ragazzo che domenica notte, nell'incredulità di amici e parenti, ha perso la vita in un incidente a ponte Marconi.

"L'angelo biondo", così come lo ricordano parenti e amici, frequentava l'Istituto Professionale di via dei Papareschi della capitale.
La scuola romana è in lutto per la perdita del giovane 18enne che giocava nella SS Lazio calcio a 5: "la comunità scolastica è sconvolta e addolorata per la tragica perdita di Simone.
Il giorno 4 giugno si osserverà un minuto di silenzio al suono della campanella delle ore 10.00 in memoria dell'alunno".

 

La stessa società calcistica ha volto ricordare il ragazzo, postando sui profili social, una foto di Simone con la maglia bianco celeste: "ti vogliamo ricordare così. Con questo sorriso stampato su quel volto da angelo biondo. In questi momenti non ci sono parole. C’è solo sconforto, sgomento ed inconsolabile dolore. Non riusciamo a farcene una ragione e mai ce la faremo". Un lungo post sulla pagina della squadra che ha voluto ricordare un ragazzo educato e sempre con il sorriso: "il pensiero in questo momento va ai tuoi genitori, ai tuoi familiari, ai tuoi amici, ai tuoi compagni della Juniores, a chi ti voleva bene, avendo imparato a farlo grazie alla tua simpatia. Ci sono cose che non si possono accettare né capire e questa è una di quelle. Simò, fai buon viaggio e che ti sia lieve la terra". @AntenucciGiulia

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram