Rieti. E’ allarme nel reparto di Neonatologia dell’Ospedale De Lellis di rieti. Dopo il decesso di una neonata lo scorso 14 aprile, in un centro di terapia intensiva dellaospedale-rieti-San-Camillo-de-Lellis Capitale per un’infezione causata da un raro batterio, dopo che la piccola era stata dimessa dal nosocomio reatino cinque giorni prima, ha fatto scattare la procedura di emergenza. Screening sul personale coinvolto nella gestione del caso e prelievo di campioni ambientali, disinfezione e sanificazione straordinaria sia del nido che della sala parto. La responsabile della Pediatria, inoltre, ha convocato i genitori per un controllo di tutti i neonati venuti alla luce nello stesso periodo. “I risultati dei controlli microbiologici eseguiti sui neonati, sul personale e sull’ambiente” ha comunicato ieri l’Asl “sono tranquillizzanti. Tutti i neonati valutati sono, al momento attuale, in buona salute. Non è poi emerso alcun elemento di collegamento tra il germe responsabile del decesso e il nostro ospedale”.