Frosinone. Si aprono nuovi scenari sul caso Armarina-arduiniduini, la donna scomparsa a febbraio del 2007 in circostanze misteriose. Ieri la Procura a Frosinone, ha notificato tre avvisi di garanzia ad altrettanti uomini tra i quali uno, un imprenditore 50enne, indagato per omicidio e sequestro di persona e due per favoreggiamento. L’imprenditore, tra l’altro ex compagno della donna, era già nel mirino della procura ma per il giorno della scomparsa di Marina aveva un alibi di ferro. Uno dei due indagati di favoreggiamento era proprio chi, quell’alibi, gliel’aveva fornito. Il movente sembra che la procura lo abbia trovato nei tanti soldi che la ragazza aveva dato all’uomo, di prestiti fatti a suo nome ma a sua insaputa e, probabilmente anche in altri affari poco chiari.