Roma. Sono due italiani e un cittadino del Senegal, le persone arrestate dalla Polizia, in due diversi episodi, per aver aggredito e ferito gli agenti intervenuti a seguito dell’ occupazione di alcune abitazioni. Il primo episodio nella zona del Casilino. Il 113 ha ricevuto la segnalazione dell’occupazione abusiva di un abitazione privata in via Lallo Fraschetti. Sul posto è giunta una pattuglia del Reparto Volanti. Gli agenti hanno constatato che la porta di ingresso dell’appartamento era stata forzata e all’interno hanno trovato tre ragazze di cui due minorenni. La donna, 21enne, originaria di Palmi, ha detto di aver occupato l’appartamento quella mattina, e che le due ragazze vivevano con lei perché i genitori delle stesse non potevano occuparsene. I poliziotti hanno tentato di convincere le giovani a lasciare l’appartamento volontariamente. Ma le tre ragazze hanno cominciato a download (3)inveire contro di loro e nel frattempo è entrato nell’appartamento un 23enne, romano, con altre due minori familiari della donna. Tutti hanno cominciato ad inveire e a minacciare i poliziotti. La 21enne , in particolare, ha aggredito gli agenti con calci e pugni insieme a due delle ragazze minorenni e poi ha spruzzato dell’insetticida sul volto di uno dei poliziotti. Nonostante tutto, gli agenti hanno cercato di non reagire alle provocazioni tentando in ogni modo di riportare la calma.  Dopo una lunga trattativa i poliziotti hanno convinto i presenti a lasciare l’abitazione. Entrambi sono stati arrestati dalla Polizia per il reato di violazione di domicilio aggravata e resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale., mentre le due minori che avevano aggredito fisicamente gli agenti sono state denunciate. Una seconda occupazione abusiva ha richiesto l’intervento della Polizia nella zona di San Basilio. Un 29enne, originario del Senegal ha cercato di insediarsi in un edificio abbandonato e pericolante di via della Martora. Il senegalese appena ha visto i poliziotti si è scagliato contro di loro con minacce e ingiurie e li ha aggrediti violentemente. Durante la colluttazione che ne è seguita uno degli agenti è rimasto ferito.  I poliziotti sono riusciti a bloccarlo e lo hanno accompagnato negli uffici del commissariato per gli ulteriori accertamenti. Alla fine degli accertamenti per lui sono scattate le manette per i reati di resistenza minacce e lesioni a pubblico ufficiale, nonchè violazione di domicilio.