Latina. Operazione antidroga dei carabinieri di Bergamo che hanno arrestato due persone, il presunto corriere e il presunto acquirente di in carico di cocaina da 11 chili. Durante le normali attività di controllo del territorio i militari di una pattuglia in servizio hanno notato un tir con rimorchio che usciva dal casello di Ponte Oglio per entrare nella zona indsul-camion-11-chili-di-cocainaarrestati-due-corrieri-della-droga_9436564a-7ec1-11e4-a6f1-7634dac303b5_998_397_big_story_detailustriale di Castelli Calepio, sempre nel bergamasco. I militari si sono subito insospettiti non fosse altro perché a quell’ora le aziende e i capannoni industriali hanno abbassato le saracinesche da un pezzo. Il tir è stato quindi fermato dagli agenti che dopo un controllo nell’abitacolo del mezzo pesante hanno trovato una borsa dietro il sedile in cui erano nascosti sei panetti di cocaina di un chilo ciascuno. Altri quattro panetti dello stesso peso erano occultati nelle intercapedini della cabina di guida. Il conducente, un italiano residente in provincia di Latina, è rimasto di pietra. Proprio mentre i carabinieri stavano ultimando l’attività di perquisizione del tir è sopraggiunta una Renault Megane guidata da una persona che appena accortosi della presenza dei militari ha tentato di allontanarsi di gran fretta: è stato a quel punto che è dovuta intervenire una seconda pattuglia del 112 che ha bloccato l’auto e identificato il conducente, un uomo di nazionalità marocchina residente a Milano, con precedenti penali. L’uomo aveva con sé 20mila euro in contanti che secondo gli investigatori avrebbe dovuto dare all’autista che aveva fatto da corriere per la partita di cocaina. Entrambi gli arrestati sono stati tradotti nel carcere di Bergamo a disposizione dell’autorità giudiziaria.