Roma. Giovanni Battista Ceniti, il 29enne rimasto gravemente ferito nella sparatoria costata la vita al broker Silvio Fanella, cassiere della banda di Gennaro Mokbel, si è avvalso della facoltà di non rispondere al gip Paola Della Monica. «La decisione di avvalersi di questa facoltà – ha spiegato l’avvocato Luigi Conti, difensore di Ceniti – è legata alle condizioni di salute del mio policlinico ospedaleassistito che non hanno reso possibile lo svolgimento dell’atto istruttorio». Ceniti, infatti, è ancora ricoverato presso il reparto di
chirurgia generale del Policlinico Gemelli. In giornata, comunque, il giudice dovrà decidere se confermare il provvedimento di fermo per omicidio, firmato dai pm Paolo Ielo e Giuseppe Cascini e, eventualmente, se emettere un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.