Roma. Stavano facendo una passeggiata nel centro storico di Roma, nel cuore della Dolce Vita, quando all’improvviso sono stati travolti da un autobus di linea. E’ quanto accaduto ieri pomeriggio in via Veneto, dove un anziano e la figlia sono stati investiti dall’83 mentre stavano cercando di attraversare la strada. L’incidente è avvenuto intvia-veneto-oggi-29-settembreorno alle 18, a due passi dall’ambasciata americana. L’anziano è ora ricoverato in gravi condizioni al policlinico Umberto I, mentre la figlia è stata trasportata dal 118 all’ospedale Santo Spirito in codice giallo per le ferite riportate durante l’incidente. Sotto shock l’autista del mezzo, che si è subito fermato per sincerarsi delle condizioni dei due pedoni e chiedere subito l’intervento dei mezzi di soccorso. Secondo una prima ricostruzione da parte dei vigili urbani, sul posto per i rilievi insieme con gli agenti del commissariato Castro Pretorio, l’autobus – senza passeggeri a bordo – stava svoltando da via Boncompagni in direzione di piazza Barberini, quando – probabilmente per una distrazione – non si è accorto dei due pedoni investendoli. L’incrocio è regolato da un semaforo pedonale, ma c’è chi tra i testimoni ricorda che l’anziano e la figlia stavano attraversando con il verde in prossimità delle strisce. “Sicuramente stavano attraversando con il semaforo verde e in prossimità delle strisce pedonali, perché quando è verde per le macchine che girano lo è anche per i pedoni – racconta un dipendente di un albergo vicino al luogo dell’incidente -. Non ho visto la dinamica esatta ma molto probabilmente l’autista del bus stava guardando lo specchietto retrovisore e non si è accorto dei pedoni”. Proprio nello stesso incrocio quattro anni fa un motociclista 41enne trovò la morte dopo uno scontro con un taxi che aveva commesso un’infrazione. Il conducente, infatti, stava cercando di svoltare in una traversa nonostante il divieto segnalato dai cartelli stradali e dalla doppia striscia continua a terra.