Roma. Una punizione singolare quella inferta da un papà nei confronti della figlia di soli 11 anni. L’uomo avrebbe fatto rasare a zero provocandole un crollo psicologico. Ora l’uomo è indagato per violenza privata e lesioni. Lo riporta ‘la Repubblica’ spiegando che inoltre il tribunale ha sospeso all’uomo, capelliverdipochi giorni fa, la responsabilità genitoriale per un anno. Come ricostruito dal quotidiano, tutto succede nel 2014, in un paese alle porte della Capitale. Una ragazzina regala alla cuginetta un gioiello, un bracciale trovato a casa ma non di grande valore. I genitori si accorgono dell’accaduto e la rimproverano perché nessuno le aveva dato il permesso. Il padre poi medita la punizione esemplare. In assenza della moglie, porta la bambina dal parrucchiere e la fa rasare. E’ stata la stessa madre della piccola, poi, a denunciare il marito. Una prima richiesta di misura cautelare, avanzata dalla procura, nei confronti dell’uomo, è stata bocciata dal tribunale del Riesame. Il pubblico ministero, però, in appello ha ottenuto la sospensione della responsabilità genitoriale dell’uomo.