Roma. Quasi un pass per disabili su dieci era intestato a una persona morta ma veniva utilizzato tranquillamente, probabilmente da familiari e parenti del defunto. E’ quanto scoperto da un accertamento del C0mune di Roma che ha avviato un’indagine sui permessi concessi in questi anni a persone disabili o invalidi. parcheggi abusivi e multe“Abbiamo effettuato un’indagine su oltre 56mila utenti in possesso di pass disabili”, ha affermato il sindaco di Roma Ignazio Marin, “e di questi quasi 4 mila erano di titolari deceduti da molto tempo e qualche loro familiare continuava ad utilizzare il contrassegno per persone diversamente abili”. Marino, in un’intervista su Radio Radio, ha sottolineato di non essere certo un giudice: “non devo dare patenti di bravo o cattivo cittadino, ma 4 mila su 56 mila è pari all’8 per cento e non è percentuale piccola”.