Roma. Sequestrato in casa si è gettato da una finestra per scappare. E’ successo a Roma dove la scorsa settimana un uomo è andato in auto a Valle Giulia e ha contattato una vecchia conoscenza accordandosi per una prestazione sessuale a pagamento da consumare a casa propria. Una volta giunti nell’abitazione, il cliente si è assentato per un momento e, tornato nella stanza, ha trovato l’uomo intento a rovistare nel suo marsupio. A quel punto, quello che doveva essere solo un amante mercenario è diventato il suo aguzzino. L’uomo, infatti, ha chiuso a chiave la porta d’ingresso dell’appartamento e si è messo le chiavi in tasca, dopodiché ha rotto un bicchiere e con il vetro in mano ha minacciato il suo cliente per farsi consegnare dei soldi cosa che la vittima, impaurita, ha subito fatto. Il giovane, però, lo ha ritenuto insufficiente e così ha iniziato a picchiare la sua vittima, polizia operazione volante 2ha poi telefonato ad un complice affinché lo raggiungesse, infine ha aperto una valigia sul letto e ha iniziato a riempirla con gli abiti di suo gradimento da portare via. A quel punto, approfittando di un momento di distrazione del malvivente la vittima, terrorizzata, temendo per la sua vita considerata la ferocia dimostrata dal suo aguzzino, si è lanciata dalla finestra della camera da letto che affaccia sulla strada. Qui l’uomo è stato soccorso da un passante che lo ha accompagnato in ospedale, dove è stato ricoverato in prognosi riservata e da dove ha immediatamente sporto denuncia alla Polizia.