Viterbo. Una donna di 52 anni, di origini brasiliane, ha perso la vita nel primo pomeriggio di sabato precipitando dalla scala antincendio dell’ospedale Belcolle.ospedale_belcolle_vt La donna era di origine brasiliana, nativa di San Paolo, e, secondo le prime indiscrezioni, non era ricoverata all’interno della struttura ospedaliera viterbese. Ai soccorritori non è rimasto altro che costatare il decesso della poveretta. La prima ipotesi è che si tratti di un suicidio. Pare che la donna avesse bevuto un Campari al bar dell’ospedale prima di farla finita, gettandosi dalla scala antincendio. Questo quanto è stato appurato dopo i primi accertamenti svolti dai carabinieri, intervenuti sul luogo della tragedia. La 52enne, di origine brasiliana, sarebbe poi salita o al quarto o al quinto piano per poi lasciarsi cadere nel vuoto. L’impatto con l’asfalto, dopo il volo di alcuni metri, le è stato fatale. Ignoti, al momento, i motivi del gesto, anche se pare che la donna fosse in cura per problemi di depressione, anche se non sarebbe stata seguita da medici del nosocomio viterbese, dove ha scelto di morire.