Roma. E’ stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio l’uomo che verso le 17 di ieri pomeriggio ha colpito con diverse bastonate al volto una sua conoscente. A bloccarlo sono stati gli agenti del Commissariato Monte Mario che a seguito di una segnalazione giunta al 113, fatta da alcuni passanti. I militari sono intervenuti in via Francesco Albergotti e dopo aver soccorso la donna, trovata seduta a terra con il capo ed il viso tumefatto e sanguinante, hanno atteso l’arrivo dei sanitari del 118 e poi hanno ascoltato le testimonianze dei presenti, tra cui il compagno della vittima. Una storia di persone senza fissa dimora che sono soliti alloggiare in ricoveri di fortuna o all’interno dei diversi campi nomadi della zona. L’arrestato, un italiano di 6polizia-arresto-della-volante-f4 anni, che vive in una roulotte parcheggiata nelle vicinanze del luogo dove si sono verificati i fatti, dopo la violenta aggressione è stato rintracciato nei pressi di un bar poco distante. Ai poliziotti che lo hanno identificato e ascoltato, ha riferito di aver picchiato la donna con la chiara intenzione di ucciderla; questo perché a fronte di un favore ricevuto dalla stessa, che lo avrebbe fatto rientrare in possesso di beni di sua proprietà, favore che sarebbe stato comunque già ricompensato con 100 euro, la vittima pretendeva altri soldi. Il 64enne dopo aver indicato agli investigatori il luogo dove aveva riposto i due bastoni usati per il pestaggio, ha continuato ad inveire nei confronti della donna dicendo che se non lo avessero arrestato sarebbe tornato da lei per finire il lavoro che aveva iniziato. Accompagnato negli uffici di Polizia l’uomo, di origini campane ma di fatto residente nella Capitale, è stato sottoposto al fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio. La vittima, una donna di nazionalità russa di 39 anni, è tutt’ora ricoverata in ospedale anche se da un primo esame non dovrebbe correre pericolo di vita.