Roma. Una prostituta è stata pestata dopo una prestazione sessuale a pagamento. Trenta euro era la cifra stabilita, ma al momento di pagare l’uomo ci ripensa e comincia a prendere a calci e pugni la ragazza. È accaduto nelle prime ore della mattinata di ieri in Via Romolo Murri. Dopo essersi accordato per il prezzo ed aver caricato la donna a bordo, l’uomo decide di inoltrarsi con l’auto nel parco circostapolizia-arresto-sienante. Quando sono arrivati in un posto isolato, la donna gli ha chiesto il compenso dovuto, ma questo l’ha scaraventata a terra iniziando a colpirla con calci e pugni al volto ed al corpo. La vittima ha iniziato a gridare chiedendo aiuto, le urla della donna hanno richiamato l’attenzione di due uomini, che accorsi in soccorso della donna hanno fatto allontanare l’aggressore. Mentre uno di loro aiutava la donna chiamando anche personale medico, l’altro ha telefonato al 113 cercando anche di rincorrere il fuggitivo. Quando gli agenti del Commissariato Esposizione sono arrivati sul posto hanno notato subito l’uomo che stava tentando di scappare. Inseguito, è stato immediatamente bloccato. Accompagnato negli uffici competenti l’uomo, identificato per M.A.S. 19enne egiziano, e riconosciuto anche dalla vittima è stato arrestato per tentata violenza sessuale.